“Mother/Android” di Mattson Tomlin – Recensione

Mother/Android

Il robot è una figura chiave della modernità fantascientifica. Figlia dell’alienante sistema fordista e dell’automazione delle fabbriche, incarna la paura dei lavoratori di non essere più necessari perché sostituibili dalle macchine. Con il tempo, questo timore è passato da una semplice sostituzione lavorativa ad una sostituzione nella vita tout court. Fin dalla prima apparizione del …

“Memory Box” di Joana Hadjithomas e Khalil Joreige – Recensione

Memory Box

Una delle sezioni più interessanti dell’ultimo Torino Film Festival è senza dubbio quella dedicata a Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, due artisti libanesi originari di Beirut i quali hanno vissuto gli anni della terribile guerra civile che ha scosso il Paese. Artisti e non semplicemente cineasti, in quanto nel corso della loro carriera, dal 1990 …

“I Care a Lot”, quando l’essere umano diventa fondo di magazzino

I Care a Lot

Fu Martin Heidegger a coniare e ad utilizzare per la prima volta il termine “fondo a disposizione” (Bestand) per descrivere la condizione della società contemporanea. Secondo il filosofo tedesco, il pensiero scientifico e la produzione tecnica hanno portato l’uomo a vedere la natura come qualcosa a sua completa disposizione, da cui poter attingere indiscriminatamente e …

“Ghostbusters: Legacy” di Jason Reitman – Recensione

Ghostbusters: Legacy

Dietro la scelta della distribuzione italiana di cambiare il sottotitolo del film di Jason Reitman da Afterlife a Legacy: vi è l’intenzione di sottolineare la volontà dell’opera di porsi come un’eredità spirituale del primo Ghostbusters. Si tratta di un’operazione che agisce su più livelli, a partire dalla stessa paternità delle due opere: dopo trentasette anni …

“Il buco” di Michelangelo Frammartino – Recensione

Il buco

Michelangelo Frammartino è uno dei registi più originali e sperimentatori attualmente in attività nel panorama italiano. I suoi lavori seguono le tracce di una tradizione documentaristica profondamente radicata nel nostro Paese. Spesso associato a Vittorio De Seta, nei suoi documentari possiamo riconoscere quella persistenza dello sguardo che contraddistingue anche il cinema di Frederick Wiseman. Il …

“Kate” di Cedric Nicolas-Troyan – Recensione

Kate

Cedric Nicolas-Troyan arriva alla direzione del suo secondo lungometraggio dopo un esordio non particolarmente brillante, il poco riuscito Il cacciatore e la regina di ghiaccio (2016), sequel del mediocre action movie Biancaneve e il cacciatore (2012). Per Netflix dirige Kate, un luminoso e adrenalinico film d’azione al femminile con protagonista Mary Elizabeth Winstead, perfettamente calata nella …

“Gunpowder Milkshake” di Navot Papushado – Recensione

Gunpowder Milkshake

L’estate è solitamente un periodo d’oro per gli action movie, grandi blockbuster fracassoni fanno da protagonisti sugli schermi dei multisala attirando il pubblico con il loro mix di prestanti personaggi femminili, effetti speciali e mirabolanti coreografie. Anche questa stagione cinematografica estiva sembra particolarmente florida: da inaspettati outsider come Io sono nessuno con Bob Odenkyrk o …