Foe – Il nemico, la recensione del film

Il nemico

Quando nel 1999 uscì L’uomo bicentenario, il dialogo sulla “coscienza” delle macchine e sull’intelligenza artificiale era ancora a uno stadio embrionale, per quanto fervido e vivacissimo, tanto che sono stati diversi i grandi titoli che, all’alba del nuovo millennio e già proiettati verso la nuova era dell’informatica, hanno sviscerato altrettanti scenari con al centro l’uomo …

Il ragazzo e l’airone, la recensione del film di Hayao Miyazaki

Il ragazzo e l'airone

Per iniziare l’anno all’insegna del buon cinema, il 1 gennaio 2024 è uscito nelle sale italiane Il ragazzo e l’airone, l’ultimo lungometraggio del maestro dell’animazione giapponese Hayao Miyazaki, distribuito da Lucky Red. Il film, a undici anni di distanza dal precedente Si alza il vento fin dalle sue prime giornate di programmazione ha riscosso uno …

Saltburn di Emerald Fennell, la recensione del film

Saltburn

Saltburn, una lussuosa ed elegante tenuta di famiglia, luogo di perdizione, di vuota ostentazione, di proliferazione ossessiva. Saltburn è tutto questo, ma è anche l’insospettabile terreno di scontro tra ricchezza e povertà nel momento in cui il giovane di umili origini Oliver Quick (Barry Keoghan) viene invitato dal popolare Felix Catton (Jacob Elordi) a trascorrervi …

L’île rouge di Robin Campillo, la recensione del film

L'île rouge

Nella programmazione del festival del cinema francese France Odeon, tenutosi al cinema La Compagnia di Firenze, non è passata inosservata l’anteprima nazionale di L’île rouge, quarto lungometraggio del regista, sceneggiatore e montatore Robin Campillo. Dopo la stesura della sceneggiatura di La Classe – Entre le Murs (Palma d’Oro 2008), la regia di Eastern Boys (vincitore …

May December, la recensione del film di Todd Haynes

May December

Liberamente ispirato alla storia di Mary Kay Letourneau, un’insegnante statunitense nota alla cronaca per aver adescato, stuprato e in seguito sposato un suo alunno, May December di Todd Haynes si getta a capofitto tra i percorsi del perturbante con uno psicodramma grottesco e a tratti camp che scandaglia le trame più destabilizzanti del desiderio umano. …

Bottoms di Emma Seligman, la recensione

Bottoms

Chi è cresciuto negli anni duemila ha ben presente l’apice del genere della teen comedy in tutte le sue sfaccettature, poi confluite nel teen drama più in voga negli ultimi anni. Con Bottoms, Emma Seligman ha riportato sullo schermo tutto quel repertorio, quella tradizione, attualizzandola e regalando una commedia fresca, esilarante, ma anche incredibilmente contemporanea. …