“La montagna sacra” di Alejandro Jodorowsky – Recensione

La montagna sacra

Guardare un film di Alejandro Jodorowsky non è un’operazione semplice. Innanzitutto, significa entrare nella mente del suo autore, scoprire la sua personale visione del mondo e dell’uomo. In secondo luogo, significa entrare in contatto con uno stile registico imprevedibile, surreale ed estremamente simbolico. Nel caso de La montagna sacra (1973) è necessario in tal senso …

“A Venezia… un dicembre rosso shocking” di Nicolas Roeg – Recensione

A Venezia... un dicembre rosso shocking

A Venezia… un dicembre rosso shocking (1973) è il pittoresco titolo scelto per la versione italiana del film Don’t Look Now di Nicolas Roeg, un thriller-horror capace di mescolare sapientemente la dimensione sovrannaturale con l’introspezione psicologica. A differenza delle opere argentiane, per fare un paragone, il film del regista britannico (peraltro accostabile per il tono …

“Tre colori – Film blu” di Krzysztof Kieślowski – Recensione

Tre colori - Film blu

Tre colori – Film blu (1993) è il primo film della trilogia dei colori di Krzysztof Kieślowski, una serie di opere connesse tra di loro da una forte impronta esistenzialista e da alcuni tratti caratteristici ricorrenti. Credendo erroneamente che la bandiera francese rispecchiasse il motto Liberté, Egalité, Fraternité, il regista polacco ha assegnato a ciascun …

“Jacob’s Ladder – Allucinazione perversa” di Adrian Lyne – Recensione

Jacob's Ladder

Nato da un sogno dello sceneggiatore Bruce Joel Rubin, noto soprattutto per aver scritto Ghost (Jerry Zucker, 1990), Jacob’s Ladder è ormai diventato un film di culto, grazie soprattutto alla grande influenza che ha avuto sul franchise videoludico Silent Hill che ha portato molte persone a rivalutare l’importanza dell’opera che lo ha ispirato in diversi …

“Il fiume” di Tsai Ming-liang – Recensione

Il fiume

Il fiume (1997) è il terzo lungometraggio di Tsai Ming-liang, un film capace di esplorare a fondo la tematica dell’alienazione urbana e il senso di isolamento ormai percepito come parte integrante della natura dell’uomo contemporaneo. Le modalità attraverso le quali il regista taiwanese affronta la sua indagine sono, di fatto, quelle tipiche della sua intera …

“Sotto gli ulivi” di Abbas Kiarostami – Recensione

Sotto gli ulivi

Sotto gli ulivi (1994) è il titolo che chiude la trilogia di Koker realizzata dal regista iraniano Abbas Kiarostami, una serie di tre film correlati l’un con l’altro non solo per i luoghi che condividono, ma anche per alcune delle tematiche che affrontano. Quest’ultimo episodio, in particolare, riparte da una scena specifica presente nel precedente …